News & Eventi

Responsabilità civile dei magistrati: il mancato esperimento degli ordinari mezzi di impugnazione preclude l’azione risarcitoria

Matrimonio: il coniuge divorziato che crea una famiglia di fatto perde l’assegno divorzile

Cerca

Messaggio allo Studio

Copyright © 2015 Studio Legale Papa. Tutti i diritti riservati.

Sezione Emilia

Sezione Emilia

 

I Regolamenti della Delegazione Italiana della Corte Arbitrale Europea  sono stati adatti al contesto giuridico ed economico italiano.

ARBITRATO

I punti forti di tali Regolamenti in materia arbitrale si possono sintetizzare come segue

Un Arbitro Unico con abbattimento degli onorari a circa un terzo (1/3).

  • Un termine di 6 massimo 12 mesi controllato attentamente dalla Corte.

  • Riunione preliminare con le parti per aiutarle a scegliere l’arbitro.

  • Tariffe contenute.

  • Instaurazione da parte dell’arbitro di un dialogo costruttivo con le parti.

  • Rispetto del diritto delle parti alla prova, escludendo sia gli antiquati capitoli diprova, che interferenze dell’arbitro nella scelta dei testimoni, con pieno diritto delleparti all’interrogatorio e contro-interrogatorio.

  • Richiesta all’arbitro di redigere un calendario della procedura.

  • Concentrazione delle udienze, discussione e decisione.

DEPOSITO DI UNA NUOVA DOMANDA DI ARBITRATO


La domanda di Arbitrato deve essere redatta in conformita' al Regolamento Arbitrale della Corte Arbitrale Europea e va depositata presso la sede della Delegazione Italiana o presso la sede della Sezione territorialmente competente.

CONCILIAZIONE/MEDIAZIONE

I punti forti della ConciliazioneMediazione Assistita sono:


• lo stretto e diretto contatto tra il Conciliatore/Mediatore e ciascuna parte separatamente;
• la rapidità del procedimento;
• la sua totale informalità;
• la riservatezza;
• l’alta probabilità di eliminare la controversia.


DEPOSITO DI UNA NUOVA DOMANDA DI CONCILIAZIONE/MEDIAZIONE


La domanda di Arbitrato deve essere redatta in conformita' al Regolamento Arbitrale della Centro Europe di Mediazione per il Mediterraneo e Medioriente e va depositata presso la sede della Delegazione Italiana o presso la sede della Sezione territorialmente competente.

File Allegati